This site uses cookies

We use the information stored by cookies for statistical purposes and to adapt the site to individual needs of users. Cookies may also be used by research companies we cooperate with and suppliers of multimedia applications. You may change cookie settings in your web browser.

Using the website without changing the settings for cookies means that they will be saved in the device memory. For more information see our Cookies policy.

close

Current issue:

Current issue

Tra Wadowice e la santità Quando il 16 ottobre del 1978 il fumo bianco sopra il Vaticano annunciò l’elezione di un nuovo papa, il mondo intero si accorse di non sapere nulla sul cardinale Karol Wojtyła che assunse il nome di Giovanni Paolo II. Gli inviati dei mass media si recarono in Polonia per cercare notizie su di...
Pellegrinaggi nella regione natale In occasione di quasi tutte e le otto visite in Polonia Giovanni Paolo II veniva nella sua regione natale Małopolska. Celebrava le grandi messe nel famoso prato di Cracovia Błonia a cui partecipavano anche due milioni di persone, visitava altrettanto i monti Tatra per poter ammirare in pace dalla...
La finestra papale con vista sulla gioventù Il 2 aprile del 2005 davanti al Palazzo dei Vescovi a Cracovia c’era una folla di gente. Tutti pregavano fermi a guardare una grande finestra sopra il portone dell’entrata nel palazzo. La stessa dalla quale Giovanni Paolo II si affacciava per parlare con i giovani che si radunavano,...
La strada di Giovanni Paolo II, una strada della Divina Misericordia Colloquio con monsignor Jan Zając, vescovo ausiliare dell’Arcidiocesi di Cracovia e rettore del Santuario della Divina Misericordia a Łagiewniki
• Monsignor vescovo, conobbe don Karol Wojtyła subito dopo essere entrato nel seminario di Cracovia....
I kremówki o una semplice kaszanka Quando in piazza principale nella sua città natale Wadowice Giovanni Paolo II ricordava nel 1999 la gioventù passata lì, nella sua faccia apparve una sincera nostalgia. Queste sensazioni era facile leggerle nel suo volto particolarmente nel momento in cui si ricordò, e anche ai compaesani che...
Il papa sugli itinerari dei Tatra Quando Giovanni Paolo II andò per la prima volta nelle montagne italiane, il fatto destò non poca sensazione. Il mondo ancora non sapeva di avere un papa per il quale sfrecciare fra le vette era qualcosa di assolutamente naturale. L’aveva imparato sui Tatra e nel capoluogo della loro parte...
I Pieniny, monti rispecchiati nel lago I Pieniny, non troppo alti ma bellissimi monti calcarei a nord est di Zakopane da anni costituivano una meta turistica in occasione di un viaggio a Cracovia e sui monti Tatra.
Però è sempre più evidente che stanno conquistando una posizione di un valido centro turistico a se stante. E ciò...
Cari Amici, gentili Ospiti! Quando avete già dilettato gli occhi dello splendore dei monti Tatra, dei suoi laghi, verdi pascoli e colline dette “regle”, e quando stanchi di camminare in montagna avrete voglia di riposare, cercate di guardare meglio ciò che qui si suol chiamare “goralszczyzna”, estro...
Varsavia - città dinamica La metropoli, che oggi ha raggiunto 2 milioni di abitanti, si sta sviluppando con i ritmi degni della capitale di uno stato di quasi 40 milioni di abitanti e la cui economia ha un tasso di crescita pari al 5%.
La città ha guarito da tempo le sue profonde ferite riportate durante la II...
Cracovia - la città dei re Secondo la maggior parte delle inchieste, Cracovia è la città polacca più facilmente identificabile per gli stranieri. Il motivo? Cracovia per lunghi secoli fu capitale della Polonia. Qui, al Wawel venivano incoronati i re, da qui governavano lo stato multinazionale che per secoli fu uno dei più...

NEXT

FB